info@giammarcopuntelli.com

L’ALBA DI UNA NUOVA ERA: INNOVAZIONE E UNA PIAZZA PER DIALOGARE CON IL MONDO

Giammarco Puntelli

L’ALBA DI UNA NUOVA ERA: INNOVAZIONE E UNA PIAZZA PER DIALOGARE CON IL MONDO

Appare come l’alba di una nuova era, di un nuovo periodo storico dove si possa lasciare alle spalle la pandemia e magari camminare verso momenti ancora più belli di prima, grazie ai passi avanti fatti dalla tecnologia e dai modi di pensare dell’uomo, e dal recupero di una dimensione intima per valorizzare il rapporto con se stessi e gli altri. La parola d’ordine sarà INNOVAZIONE. Io stesso sto preparando nuovi protocolli e nuovi codici perché tutto cambia. 
Noi tutti auspichiamo che sia un’alba che ci conduca ad un futuro migliore e a dimensione di uomo.Questo futuro avrà una parola chiave e sicuramente un momento condiviso a livello mondiale dove confrontarsi e dialogare:
1. Vecchi schemi e obsoleti pattern sono ormai consegnati alla storia: e non è vero che l’essere online sarà la soluzione di tutti i settori, soprattutto dell’arte o di alcuni ambienti agroalimentari che necessitano per tradizione e impatto diretto su sensi ed emozioni una life’s experience; un’opera d’arte va vista live. La storia porterà nella nuova era sicuramente l’esperienza delle mostre e quella dei cataloghi e libri d’arte, da sempre e ancora oggi il miglior biglietto da visita per gli appassionati del settore. Tutto ciò che riguarda la forma e la proposta che rende un artista di successo presso le istituzioni e i collezionisti sarà oggetto di cambiamenti profondi: mi hanno chiesto di lavorare su un protocollo “antipandemia” che in realtà si sta trasformando in quello che richiederà il futuro per consentire ad artisti e maestri di avere il successo che meritano in base alla qualità e al valore che esprimono. Senza certi criteri utilizzati dalle più importanti aziende del mondo si è inevitabilmente destinati a farsi sorpassare da un pianeta Terra che gira ad una  velocità sempre più forte e quindi a diventare storia e non più futuro. Ecco che l’INNOVAZIONE diventa non utile ma necessaria altrimenti si rischia di essere fuori gioco velocemente e senza neppure accorgersene. Sto lavorando sodo a questo ed alcuni artisti ne stanno già raccogliendo i frutti inaspettati ed abbondanti.
2. Gli appuntamenti d’arte dovranno necessariamente legarsi ad appuntamenti culturali e globali: Expo 2020 e la terra araba diventeranno le piazze più importanti dove si lavorerà sull’INNOVAZIONE e sul futuro. Non èottimismo ma è capacità di vedere la realtà con oltre 190 Paesi presenti e 28 milioni di visitatori da tutto il mondo.“Sarà un’occasione irripetibile di rilancio dell’export, ma anche di attrazione di investimenti nel nostro Paese – spiega il Commissario Glisenti – lo sarebbe stato in ogni caso ma ora questo momento diventa ancora più importante per riprendersi dalla crisi”. La partecipazione a Expo Dubai dovrà essere ripensata: il tema resta lo stesso (Connecting Minds, Creating the Future, collegare le menti, creare il futuro), ma l’emergenza pandemica ha accelerato e reso obbligatori molti processi di INNOVAZIONE.L’Esposizione di Dubai sarà «la prima grande manifestazione mondiale in cui tutte le realtà del Paese potranno far conoscere le INNOVAZIONI messe in campo per affrontare questa situazione ed è un tema che interessa in modo trasversale tutti i settori, dall’agricoltura all’aerospazio, dalle università e i centri di ricerca al mondo della cultura e del turismo”. Proprio il mondo della cultura e quello del turismo, tra i più colpiti dalle conseguenzedella pandemia, avranno in terra araba una fondamentale vetrina per la ripresa.Expo avrà 3 grandi distretti tematici dedicati ad alcuni temi: l’opportunità, la mobilità e la sostenibilità.192 padiglioni, eventi straordinari e 60 spettacoli dal vivo ogni giorno con oltre 200 punti di ristorazione e la cucina di ogni Paese. E si parla di uno schermo di dimensioni impressionanti a forma di cupola per le immagini provenienti da ogni parte del pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *